Quanto vorrei occuparmi di cose più serie.

E così “diventerei il tuo incubo peggiore” da ieri entra orgogliosamente nella mia vasta collezione di scuse con cui più, o meno in questo caso, piacenti signorine hanno deciso di limitare tristemente se stesse, la propria esperienza del sublime e la gioiosa pienezza dell’esperienza terrena che avrebbero potuto trarre dal sottoscritto. Un pretesto nuovo sì, e ammetto abbastanza creativo, complicato, se non addirittura problematico, un po’ come l’autrice in questione d’altronde, ma anche, per il mio palato ormai ben più raffinato in materia, abbastanza fiacco nell’intreccio e in qualche modo deludente. Se proprio proprio una non può dire la verità, perchè ammettiamolo: come può mai stare in piedi una motivazione del genere, io sono più per la bellezza eterea del gesto intellettualmente acrobatico, ai confini dell’assurdo e ben oltre i limiti dello sfacciato, qualcosa del tipo: “la mia religione mi impedisce di avere troppo a che fare con uomini nati nel mese di luglio”, oppure: “ricordi quelle macchioline rosse alla festa a casa di Sabrina? Beh, sembra sia allergica a te, e adesso devo andare, sento potrei avere uno choc anafilattico da un momento all’altro”. O “diventerei quella che ti caga sul cuscino”, o, visto che in fondo in fondo nell’ultimo mese non ho fatto che uscirmene con un distributore automatico di sigarette, avrei trovato più divertente un rifiuto del tipo: “il prodotto da lei selezionato non è al momento disponibile”.

Grazie e arrivederci.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Quanto vorrei occuparmi di cose più serie.

  1. San Valentino ha detto:

    “Ho il pisello.”

  2. ciku ha detto:

    potrei dire “meglio di un dito in un occhio” ma non lo dirò.

  3. magneTICo ha detto:

    “Esco da una storia di tre anni con un topo”?

  4. argnesa ha detto:

    “Esco da una storia di tre anni con un toro”

Lascia anche tu un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...