Mutande sporche. Di sangue.

Ogni giorno nella mensa aziendale vengono violati i miei diritti umani, tra la totale indifferenza dell’opinione pubblica. Dovrei alzare la mia voce alle Nazioni Unite, denunciare questi quotidiani crimini perpetrati da affaristi senza scrupoli e signore di colore sovrappeso, chiedere giustizia, un risarcimento esemplare, e fare il rifugiato politico in Brasile, andandomene a gnocche come quello stronzo assassino di Cesare Battisti, che gli venisse un tumore al buco del culo. Lo farei, sai, mi farei sentire sì, se solo non sapessi che questa storia dei diritti umani è tutta una cazzata. Non perderò tempo a spiegarti come abbia quasi più senso tirare in ballo i dieci comandamenti, chè almeno quelli più o meno sappiamo quali sono, che non questa oscura convenzione apparentemente universale il cui mancato rispetto porta una non meglio precisata aura di ‘cattiveria’, magari un’altra volta, va’, se proprio vuoi. Preferisco invece portare un esempio di come funzioni la storia: la Cina nella maniera più sfacciata e incurante calpesta da sempre i diritti fondamentali di migliaia di cittadini. Omicidi, torture, schiavitù, denti sporchi, whatevs. Cattivi. Bisogna prendere dei provvedimenti, e subito, bisogna interrompere ogni relazione diplomatica, e commerciale, chiudere i porti alle loro navi, sommergerli di pernacchie, fino al ravvedimento del barbaro regime. Beh, calma, facciamo intanto che bisogna dirlo alla gente, ok?, è d’obbligo far sapere che quello scopino del cesso lo fanno fare a bambini tenuti in gabbia, che quelle mutande ch’hai preso al mercato per due euro contengono sostanze tossiche come… come il cotone, o qualcos’altro, non lo so di preciso, ma che in ogni caso fa cadere il pisello. Se le comprasse Cesare Battisti. Non andare alle bancarelle dei ciaina: sono tossici, da quando ci sono loro non vedi più gatti in giro, e il loro governo viola i diritti umani. Per non parlare di ‘non ne muore nessuno e come la mettiamo coi corpi vogliamo vedere i corpi’? Fa’ il tuo dovere di cittadino, le mutande vattele a prendere al negozio, ok?, per quaranta euro o poco più, con la loro bella etichettina salvafreschezza, e dormi sonni tranquilli, perchè se tra te e la minaccia gialla c’è un onesto importatore magnaschei dal cognome nostrano, lui ci fa la sua bella cresta ma i diritti umani sono salvi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia anche tu un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...