Avvento.

Un tranquillo venerdì, come tanti in ufficio: Mike se ne va in giro col camice azzurro, sembra uno scienziato della Colgate, io ascolto i Tomahawk scimmiottando il batterista, Pathella puzza d’aglio fin dalle otto, Patrick il canadese volante è di pulizia del disco. Abbiamo iniziato assieme qui, io e lui, più di due anni ormai a condividere pessimi pasti in mensa, elaborando macchinosi quanto loschi piani per la conquista del pianeta: intermediazioni commerciali su ebay, applicazioni per investimenti azionari, metodi per barare al poker online, senza mai realizzarne uno. E oggi se ne va in giro per il pianeta un annetto, prima di nidificare in Australia. Discorsi banali, sentimenti soffocati, vuote promesse di futuri incontri e il presentimento celato del definitivo distacco, tutti gli ingredienti per un addio come cristo comanda. Viene addirittura in mente quello con la donna, più di un anno fa, con il pensiero che forse dopo tutto quel tempo assieme sarebbe valsa la pena pensarci meglio prima di precipitare nell’irreparabile. Mi commuoverei addirittura, non avessi da difendere un’immagine di virile monoliticità.
Eh sì, Santa Madre deh! voi fateee, che le piaghe del Signoreee, siano impresse nel mio cuo-reee. Ma anche no. In fondo mica sei qui per sentire menate, o per rattristarti dei cazzi miei, devo riprendere un tono e dare il tanto atteso annuncio: domenica si va in Brasile! C’è entusiasmo nell’aria – non il mio per carità: nessuna aspettativa, nessuna delusione – si dice in giro sarà un’esperienza che cambia la vita ed immagino possa essere vero, considerati i ragni ed i trafficanti di organi che rigogliosi abbondano nella regione di Rio de Janeiro. Di cosa succederà non ne ho la più abbronzata idea, di sicuro terrò fede alle mie promesse, e soprattutto non ti lascerò sola, non ti preoccupare.
Entra in scena Felicity, la mia nuova finta segretaria!

“Saluta, Felicity!”
“Ehm… ma cosa devo dire? Eh? Non lo so io…”
“La solita idiota, che figure mi fai fare, torna sotto la scrivania, e muta!”

Dicevo Felicity, la mia nuova finta segretaria che si prenderà cura del buffet durante la mia assenza pubblicando alcune repliche estive delle più antiche avventure: la serie Save My Soul, narrante le mie escursioni nel mondo della religione e dei connessi servizi igienici.
Noi ci si vede a Gennaio.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Avvento.

  1. ciku ha detto:

    c’è chi può…
    addio.

  2. argnesa ha detto:

    Sei il solito rotto in culo.

  3. magneTICo ha detto:

    Non ce la farai mai!

Lascia anche tu un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...