Trimurtacci sua – Brahma.

Visto che ormai ho capito di avere a che fare con una manica di ineducati, mi sembra il caso di sprecare qualche riga contro l’impoverimento culturale della penisola e raccontarti un po’ del mondo. Oggi parlo della Trimurti, che non è come molti credono una valle della Basilicata, ma il trio dei cani grossi nel gran branco del Pantheon hindu, dove per Pantheon s’intende l’insieme di tutte le divinità, tanto per volare bassi. Eh sì, laggiù di dei ce ne stanno parecchi, dice che in India non abbiano altro da fare che mangiar piccante e inventarsi entità superiori, nell’estasi che solo un culo in fiamme può dare. Ma divago, si parlava del podio dei vincitori celesti: Brahma, il creatore, Shiva, il distruttore e Vishnu, er pizzettaro, e prima di andare a parare dove poi volevo arrivare, prendiamoci un minuto per una breve scheda di approfondimento.

Brahma.
Brahma DiDanaro, detto “er creatore”, nasce ad Anzio il 25 dicembre 1968. Poco si sa della sua infanzia, mistero principalmente dovuto al fatto che sembra al tempo non esistesse nulla di nulla, il pesce te lo incartassero nei fogli di giornale e il gelato venisse solo in due gusti: crema e cioccolato. Le cose si fanno invece più interessanti il giorno in cui, alla giovane età di imprecisati anni, il vivace Brahma si inventa di creare l’universo, il primo uomo, i primi dodici uomini – certe cose se non sei iniziato ai misteri esoterici del curry non le puoi capire – e innumeri altre entità dai nomi più disparatiransarapatan. Vuole il mito che nel dedicarsi alla non indifferente impresa, egli abbia ricevuto Sara Suati di Foligno, in forma di Dea Madre, come assistente, aiuto che secondo non so quale logica gli permette di plasmare tra le altre cose Carlo Madeva, dio della lussuria. Le acque si fanno torbide quando quest’ultimo decide di testare i suoi poteri su Brahma stesso e Sara, giusto per il fatto che all’epoca lei rappresenti l’unica vagina sulla piazza dell’universo e di conseguenza se la possa tirare a dismisura. Detto fatto, poco ci mette a fare effetto l’influenza del lussurioso: Brahma si ritrova presto così attratto dalla bellissima Sara da stupr…, no, da considerare persino il con di lei matrimonio. Ma si sa, le unioni in India se d’amore non s’hanno da fare – intervengono di Don Rodrigo i bravi – uno sposalizio felice non è, se non finanziariamente e astrologicamente ben combinato. Ecco quindi il nostro caro creatore in preda alla colpa bruciare se stesso per poi subito rinascere, libero da ogni sconveniente pensiero. Ovviamente la storia non finisce qui, mica uno si può dar fuoco e ritornare candido come la neve, la confessione in India non l’hanno ancora inventata, bisogna come minimo fare qualche bel sacrificio, scannare qualche bestia, magari invitare pure la Sara alla grigliata e farci la pace, manina manina. Purtroppo ahime sembra che neppure questo basti, Shiva sta ancora incazzato e lo maledice: non ti cacciamo dalla band, ma finchè campi non avrai alcun fan, e nessuno ti pregherà mai. E così il poveraccio Brahma, bassista degli dei, sempre se ne sta muto in disparte, con giusto un paio di templi qua e là, un pro forma, e un paio di sfigati a ricordarsi di lui. Ma non essere triste dài, la carriera spirituale non è tutto, e il creatore lo sa, ci si può sempre dedicare a qualche altra attività, magari più redditizia. D’altronde, ha creato l’uomo, i dodici uomini e tutte quelle Sarataranpayanapartijaneparantaian, vuoi che la birra gli venga male?

– continua –

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Trimurtacci sua – Brahma.

  1. ciku ha detto:

    quel trasferello tettale è affascinante. attendo con ansia la continuazione. anche perchè era mia convinzione che shiva fosse femmina. quanto poco so della vita…

Lascia anche tu un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...