L’ora dell’amore – Le quattro

http://www.youtube.com/watch?v=4xrhcQcAJSI

Brrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr…uck
Chuck a-chuck-chuck (huh! yeah!),
già le quattro, un’ora cui la mia insonnia è tristemente affezionata, perchè ti lascia sveglio giusto fino a dieci minuti prima della sveglia, danno e beffa fisiologiche. Ma nel lungo weekend di Pasquale il mattino lo si fa senza pensieri, e in maniche corte, immersi in quella che potrebbe essere (stata) l’unica estate che ci beccheremo qui. Sono le quattro dicevo, e le stelle ancora brillano nel cielo nero, da qualche parte dietro la cappa di smog, ma già nell’aria si può sentire elettrico il profumo fresco di un nuovo domani.

Rockstars.
Di band comincio ad averne sentite parecchie, qui in London, e devo ammettere che il livello è decisamente alto. Se fai schifo qui non ti vuole nessuno, neppure se hai santi in paradiso, o contatti in oratorio, anche se poi lo stesso s’è così in tanti che si possono pure permettere di non pagarti. Qualunque cosa titilli i tuoi timpani qui la puoi trovare, e di quella buona. Distinguersi in questo mare d’eccellenza, giovini virgulti della musica, credi sia facile? Eh? Eppure eppure i “A New Tomorrow” ce la fanno, vuoi perchè sono della bassa, vuoi perchè con loro non rimani mai a bocca asciutta, vuoi perchè mi hanno pagato. In ogni caso andarli a vedere è sentire il rock ancora vivo dopo tutti questi anni, sbattere contro un muro acustico ricoperto di graffiti cromati. Che ci sapessero fare lo si sapeva, ma lo stesso si rimane piacevolmente sorpresi, ascoltando pezzi impeccabili e smaliziati, sparati al millesimo da amplificatori con tutte le manopoline al loro posto. Impossibile tenere a bada gli arti e restarsene fermi sui propri piedi, anche dopo due ore di lotta a terra, e lo sa bene la tipa che saltando mi finisce addosso, poi mi sussurra qualcosa del tipo: “no, guarda, sono qui davanti per sentire meglio, ho il mio ragazzo là in fondo”. Mah, usanze e costumi del luogo. Altre invece le usanze della bassa, e la band lo sa bene: il loro miglior pregio è mantenere le promesse, anche quelle etiliche. Perchè il bello è che se dici che ti spacchi, poi lo fai davvero.

Seratona insomma, e serotonina a fiumi, qualunque cosa sia, nel sangue ancora provato dall’allenamento. Ma il venerdì, ed il weekend, sono ancora lunghi…

This week’s pollastrel.
Xxxxx Xxxxxxxx xxxxx, xxxxx x xx xxxxx… xx xxxxx xxxx xxxxxxxxx, xx xxxxxxxxx xx xxxxxxxxx. Xx xxxxx xx xxxxxx xxxxx, xx xxxxxx xx xxxxxxxx, xxxxxxx, xxxxxxxxxxxxxx x xxxxxx xx xxxx, x xxx xx xxxxxx x xxxxxx xxxxxx, xxxx xxxxx xxx x xxxxxxxxx, xxxxxx xxx xxxxx xx xxxxx, xxxxxxx xxxxxxxx x xxxxxxxxxxxxx xx xxxx. Xxxx’xxxxxx xxxxxxxxxxxx xxxxx xxx xxxxxx, xxxx, xx xxx xxxxxx xxxxxxxxx xxxxxx xxx xxxx xx xxxxxxxx xxx xxxxxxxxxxx xx xxxxxxxxx xxxxx x xxxxx xxx xx xxxxx xxxx, xxxxxxxxxxxxx, xx xxxxx xxxxxx xxx xxxxxxx. Xxxxx xxxxx xxxxx x xxxxxxxx xxxxxxxx. Xx xxxx xxx x’xx xxxxxxxxxx xxxxxxxx xxx xxxx xxxxxxx, xxxxx xxxxxxxxxxxx, xxxxxxxx xxxxxxxxxxx, x xxxxxxxxxxx. Xxxx xx xxxxx xx xxx xxxxxxx x, xxx x’xxxxxxx xxxxx xxxxxxx xxx xxxxxx xxxxxxx xx xxxxxxxx, xx xxx xxxx xx xxxxxxx. X’x xxx xxxxxxxxx xxx xx xxxxxxx, xxx xxx xx xxxxxxx, xx xxx x’xxxxxxxx. Xxxxxxxxx xxxxxxxxx. Xx xxxxxx x’x xxxxxx xx xxxxxx, x xx xxxx xxx xxxx xxxxxx xxx Xxxxxx, xxx xxx – xxxxxx xxxx x’xxxxx xxxxxx – x xxxxxxx xxxxx xxx xx. Xx xx xxxx xxxxxx? Xx xxxxxx xxxx xx xxx xxxxxxxxx xxxx, xx xxx xxxx xxxxxxx, xx xxxxxx xx xxxxxxxxxxxxxxx, xxxxxxxxxxxxx xx xxxxxx xxxxxxxxx x xxxxxx xxxxxx xxxxxxxxxx xx Xxxxxx xxxxxx xxxxxx? Xx, xxx xxxx? Xxxxx, Xxxxx, xxxxx, x x xxxxx, xx xxxx xxxxx xxxxxx xxxx xxxxx xxxxx xxxxxxxxxxx x xxxxxxx xxxxxxxxx xxxxxx xxxxxxx xxxxxxxx – “…xxxxxxx!” – x xx xxxxxxxx, xxxx, xxxxxxxx xxxxxxxx x xxxxxxxxxx xxxx xx xxx xxxxxxx. Xxxx xxx xxxxx, xx xx, xx xxxx xxxxx xxxxxx xxx xxxxxx xx xxxxxx, xxxxxx, x xx xxxxx xx xxxxxxxxxx xx xxxxxxxx. Xxx xx xxx x xxxx xxx xxxxxx xxxxxxxx xxxx xxxxx xxxxxxxxxxxx x’xxxx xxxxx? Xx, xxxxxxx, xx xxxxxx xx xxxxxxxx xx xxxxxxx, xxx xxxxxxx xxxxxxxx xxxxxxxxxxx xxx xx xxx xxxxxx, xxx xxxxxxx xx xxx, xx xx xx: xxxxxxx xx xxxxxxxx xxx xxxx xxxxxx xxx xxxxxx xxxx xxxxx xxxxxx xxxxx.

Brutte storie, dicono, ma anche no, puntuale la temperatura è scesa di dieci gradi e il nuovo domani s’è portato nuovi casini tra cui sfrecciare come al solito col berretto all’indietro.
Miotsu.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ora dell’amore – Le quattro

  1. federica ha detto:

    è la terza volta che devo riscrivere perchè non compilo mai i campi obbligatori e mi si cancella tutto, boia mondo. Quindi, riassumendo il succo di 7 righe: ma le X sono gli x-rated contenenti materiale poco adatto ai minori? se si: brao!
    ciao da faith-rica, quella a cui tu dissi qualche anno fa con aria sorpresa: ma vedendoti in treno sembrava che te la tirassi! non so perchè… (e invece no, tiè!). ciaoooo!

Lascia anche tu un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...